SYSTEMAIR sostiene gli sforzi della Commissione Europea, del Parlamento e del Consiglio per ridurre le emissioni di gas serra in ambiente.

La legislazione comunitaria richiede un costante incremento dell’utilizzo di energia rinnovabile e dell’efficienza nelle tecnologie che utilizzano quelle convenzionali. Questi ambiziosi obiettivi non potranno essere raggiunti senza una significativa espansione delle pompe di calore per la climatizzazione, il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria.

Il prossimo 19 Giugno la Commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento Europeo si dovrà esprimere sulla proposta di revisione del Regolamento F-Gas che ha come finalità il contrasto alle emissioni di gas serra.

I passaggi del documento che ci preoccupano sono:

  1. Drastica riduzione della disponibilità degli attuali refrigeranti (HFC)
  2. Divieto di precaricare in fabbrica le apparecchiature
  3. Successivo divieto di utilizzo (bando) degli stessi refrigeranti.

Di fatto, l’applicazione di queste proposte porterebbe alla scomparsa delle pompe di calore in ogni loro forma, con solo modeste eccezioni.

 

SYSTEMAIR

  1. condivide e sostiene le posizioni espresse in merito da ANIMA/Coaer, anche tramite la propria associazione europea di riferimento Eurovent Association;
  2. chiede al settore dell’informazione di ascoltare queste associazioni e contribuire al processo di informazione di un pubblico più vasto;
  3. invita i rappresentati italiani nella Commissione  Ambiente, sanità pubblica  e sicurezza alimentare (ENVI) ad ascoltare le proposte delle associazioni auspicando un pieno e consapevole sostegno alle loro istanze.

Related documents
×
×
×
×
×
×
×