Log in

An error occured while logging in. Please try again later. ×
Il Logino non ha avuto successo

Richiedere un account

Al fine di utilizzare il commercio elettronico dovete essere clienti di Systemair. Se siete già clienti potete semplicemente registrarvi e richiedere un account.

Gli apparecchi per piscine coperte secondo la direttiva per la progettazione ecocompatibile

In futuro anche gli apparecchi per piscine coperte ricadranno nella direttiva 2009/125/CE (direttiva ERP, direttiva sulla progettazione ecocompatibile).

Gli apparecchi per piscine coperte ThermoCond tipo 23 e tipo 38 di Menerga, specialista di tecnica di climatizzazione di Mülheim, soddisfano già ora i requisiti di questa direttiva per il 2016 e il 2018. Gli apparecchi di climatizzazione degli ambienti sono dotati di uno scambiatore di calore a controcorrenti incrociate (tipo 23) ovvero di uno scambiatore di calore a controcorrenti (tipo 38).

La direttiva europea 2009/125/CE crea un quadro giuridico europeo per l'accertamento dei requisiti relativi alla progettazione ecocompatibile dei prodotti rilevanti per il consumo energetico ed è entrata in vigore nell'ottobre 2009. Obiettivo dei requisiti per la progettazione ecocompatibile posti agli impianti di ventilazione è l'aumento del 60% del risparmio di energia primaria di questo gruppo di prodotti nell'anno 2025, riferito allo stato del 2010. I requisiti relativi alla progettazione ecocompatibile degli apparecchi di climatizzazione degli ambienti sono stabiliti nel regolamento UE 1253/2014, entrato in vigore nel 2014. Accanto ai requisiti fondamentali per il dimensionamento degli apparecchi di climatizzazione degli ambienti sono formulati dei criteri di efficienza in due livelli, dal 01.01.2016 e, con requisiti aumentati, dal 01.01.2018. Al riguardo è dato particolare rilievo all'efficienza del sistema di recupero di calore. Il fondamento per la misurazione delle prestazioni dei sistemi di recupero del calore è costituito dalla norma DIN EN 308. Questo corpo normativo descrive il metodo di prova. Un ulteriore fattore decisivo per il rispetto dei requisiti della direttiva per la progettazione ecocompatibile è rappresentato dalla potenza assorbita e, infine, dall'efficienza dell'unità di ventilazione nel suo complesso. Di norma vale quanto segue: se non sono soddisfatti i valori di riferimento ai sensi del regolamento, questi apparecchi di climatizzazione degli ambienti non sono commercializzabili nell'UE.

×
×
×
×
×
×
×